Skip to main content

14 Ottobre 2022

Cellulite: cause, rimedi e trattamenti estetici per combatterla

cellulite trattamenti

Oggi la cellulite interessa l’85-90% dei soggetti di sesso femminile in età post-puberale ed è bene che tu sappia che non è eliminabile, è un aspetto che fa parte della normalità della maggior parte delle donne, ma migliorabile!

Dunque in quest’articolo vedremo quali sono le cause che portano alla formazione della cellulite, quali i trattamenti estetici più adatti e come fare per eliminarla e combatterla senza ricorrere alla chirurgia estetica. 

Perché si forma la cellulite? 

Questa è una delle domande più frequenti che richiede una risposta apposita.

La cellulite è provocata da un aumento di viscosità della sostanza fondamentale che forma il tessuto connettivo. Con l’aumento di volume, diventa simile ad un corpo estraneo che dissocia la fibre connettivali comprimendo le terminazioni nervose e i vasi, ostacolando di conseguenza la circolazione sanguigna.

Vediamo ora quali sono le cause ed i sintomi più comuni. 

Cause e sintomi della cellulite

Chi soffre di cellulite? Ad essere più interessato dalla cellulite è il sesso femminile; spesso, la malattia è associata a turbe dismetaboliche ed endocrine (obesità, diabete, disfunzioni ipofisarie). Sono considerati fattori predisponenti i piccoli traumi ripetuti o l’uso inadeguato di mezzi che ostacolano le circolazione (giarrettiere, cinture strette, guaine e busti).

Per molte donne sembra che la pillola anticoncezionale e la gravidanza siano cause di peggioramento del fenomeno. Infatti, durante la gravidanza il sistema cellulare viene invaso dalle aumentate concentrazioni di estrogeni, che favoriscono la ritenzione dell’acqua provocando i tipici gonfiori. 

Questi ormoni raggiungono le massime concentrazioni plasmatiche pochi giorni prima dell’inizio del ciclo mestruale e nel periodo che precede l’ovulazione; in entrambi i casi, il corpo in genere trattiene l’acqua accentuando le zone già gonfie colpite dalla cellulite.

Tra i sintomi più evidenti della cellulite sono i cuscinetti sporgenti e una pelle ‘a buccia d’arancia’ più o meno pronunciata. Nei casi più lievi ci sono fossette e pelle increspata appena pronunciate. Nei casi più gravi i noduli di tessuto infiammato assumono grandi dimensioni, sono duri al tatto e producono un effetto detto ‘a materasso’.

La manifestazione più evidente è un’ipertrofia cioè un aumento del volume delle cellule adipose, causato da un’alterazione del sistema venoso/linfatico che fa rallentare il flusso sanguigno causando ritenzione idrica che provoca, inizialmente, aumento di peso e gambe stanche.

Gli altri sintomi connessi alla presenza di cellulite sono pesantezza, dolore, crampi, senso di tensione, bruciore e prurito. 

Trattamenti estetici per combattere la cellulite

Onde acustiche

Tra i tanti, il trattamento con le Onde Acustiche è utile per diminuire il volume delle cellule di grasso che spingono in superficie la pelle e sono responsabili dell’effetto a “buccia d’arancia”. Tramite una stimolazione di tipo meccanico, vengono generate delle Onde Acustiche energetiche che migliorano e riattivano il metabolismo nelle zone trattate con conseguente miglioramento della circolazione sanguigna. 

Grazie a questa “penetrazione” delle Onde Acustiche, è visibile un netto miglioramento dei tessuti cutanei e sottocutanei delle zone trattate. Le vibrazioni invece stimolano i tessuti ripristinando l’elasticità e migliorandone il tono, mentre le cellule adipose si riducono di volume tornando ad una grandezza naturale. Il miglioramento della superficie della pelle è visibile e duraturo, rendendo questo trattamento uno dei migliori per combattere la cellulite.

Radiofrequenza

Anche la radiofrequenza è un trattamento indicato per combattere la cellulite. 

Alla base del trattamento a radiofrequenze è previsto il riscaldamento della pelle e dei tessuti sottocutanei, attraverso onde elettromagnetiche. Alla pari della terapia laser, oltre ad abbattere le cellule adipose, la tecnica in questione si basa sullo stimolo al rinnovamento della pelle e alla produzione di collagene.

Il dispositivo per la radiofrequenza è fortemente indicato per chi soffre di ritenzione idrica: sfruttando l’aspirazione a vuoto, aumenta il flusso sanguigno e vi è maggior ricambio di ossigeno ai tessuti adiposi; in simultanea, il massaggio dei rulli meccanici aiuta il drenaggio linfatico.

L’intensità del trattamento è variabile, a seconda della frequenza delle onde elettromagnetiche. La radiofrequenza si può abbinare ad altre terapie, come il massaggio.

Criolipolisi o mesoterapia

Qualora la causa dell’effetto “buccia di arancia” sia prevalentemente l’accumulo di grasso, i trattamenti più adatti saranno la criolipolisi o la mesoterapia. I cuscinetti si manifestano per lo più su cosce e fianchi; in tal caso, si può ricorrere a delle microiniezioni di sostanze ad azione lipolitica.

Tali sostanze hanno l’obiettivo di sciogliere i grassi, che verranno successivamente smaltiti dall’organismo. In caso di accumuli di grasso consistenti, il trattamento più efficace è la criolipolisi, che prevede un raffreddamento controllato volto a rimuovere le cellule adipose in eccesso determinandone la lisi, cioè la distruzione.

Per scoprire i migliori trattamenti per la cellulite, ti consigliamo di leggere un articolo dedicato. Clicca qui per scoprire i migliori trattamenti per eliminarla.

Ti potrebbe interessare anche
15 Aprile 2024

La Nuova Linea Solare cosmecEtica® Sun&Co per essere un’estetista eco-friendly ed eco-reef

10 Aprile 2024

Come iniziare a lavorare come estetista?

10 Aprile 2024

Quanto dura pulizia viso ultrasuoni?

10 Aprile 2024

Chi non può fare l’elettroporazione?

10 Aprile 2024

Come ringiovanire il viso senza chirurgia estetica?

10 Aprile 2024

Epilazione definitiva dei baffetti sul viso: cosa sapere?

SCRIVICI SU WHATSAPP