19 Ottobre 2022

Smagliature bianche: cosa sono e come attenuarle con rimedi naturali

smagliature bianche rimedi

Le smagliature bianche sono difficili da eliminare, ma questo non vuol dire che non si possono rendere meno visibili e quindi attenuarle con rimedi naturali. 

Leggi questo approfondimento per scoprire cosa sono, le cause ed i cosmetici naturali per renderle meno evidenti. In questo modo potrai combattere contro le tue smagliature bianche e trovare una soluzione. 

Che cosa sono le smagliature bianche?

Le smagliature bianche sono delle striature della pelle che somigliano a delle cicatrici che fanno la loro comparsa in diverse zone del corpo. Sono più comunemente delle lesioni del derma che appaiono come striature sulla pelle. Appena compaiono sono arrossate e gonfie rispetto alla pelle e guarendo diventano bianche, somigliando a delle vere e proprie cicatrici.

Le smagliature possono formarsi su varie parti del corpo come ad esempio: cosce, glutei, pancia, seno, gambe, polpacci e braccia. Possono essere leggermente in rilievo e quelle che si creano all’interno delle braccia e delle cosce creano dei piccoli solchi nella pelle.

Nel momento in cui la pelle si abbronza, esse diventano ancora più visibili. Ciò avviene siccome il derma della striatura è quasi privo di melanociti, ovvero le cellule che producono melanina. 

E’ possibile intervenire sulle smagliature? La risposta è affermativa nel caso siano ancora ad uno stadio iniziale e quindi bianche, attraverso rimedi naturali. Per questo vediamo come fare, saremo per te una guida, scopriamo nel dettaglio le cause principali della comparsa delle smagliature bianche. 

Smagliature bianche: quali sono le cause?

Solitamente le smagliature e in particolare quelle bianche appaiono in tre casi: perdita eccessiva di peso, durante lo sviluppo e quindi la fase adolescenziale e durante la gravidanza.

Specialmente quando si prende o si perde peso, le smagliature bianche sono le prime a comparire sul nostro corpo. Anche nei periodi di gravidanza può accadere che si formino delle smagliature, siccome si verificano degli squilibri ormonali. La pelle perde elasticità e resistenza, subendo delle lesioni profonde che appaiono come delle smagliature. 

Smagliature bianche: come curarle? 

Quando termina il processo di guarigione le smagliature rosse diventano bianche e in tal caso è difficile intervenire per eliminarle, ma esistono comunque dei rimedi naturali per renderle meno visibili e dei trattamenti mirati estetici come ad esempio la radiofrequenza bipolare e frazionata. 

Come prima cosa da fare consigliamo l’esercizio fisico, siccome le smagliature su un corpo tonico sono certamente. Non devono mancare anche trattamenti cosmetici idratanti, rassodanti, tonificanti ed elasticizzanti, magari effettuati con oli vegetali che stimolano la rigenerazione della pelle e contengono vitamine come E e C.

Consigliamo anche i trattamenti esfolianti a base di acido glicolico, che eliminano le cellule morte e favoriscono il ringiovanimento cellulare. Si può anche scegliere l’alternativa dello scrub preparato a casa con zucchero e olio vegetale da massaggiare sulla pelle bagnata e risciacquare. Infine suggeriamo di seguire un’alimentazione sana e corretta, ricca di frutta e verdura; oltre a bere molta acqua per idratare la pelle. In tal modo è possibile minimizzare le smagliature bianche.

Rimedio naturale a base di olio per combattere le smagliature bianche

Esiste un procedimento specifico a base di oli per combattere le smagliature bianche e attenuarle. E’ importante eseguire questo trattamento con olio naturale in modo costante, solo in questo modo si potranno ottenere dei risultati in termini di riduzione delle smagliature. 

Per preparare questa “ricetta” gli ingredienti da utilizzare sono: 

  • 30 ml di olio di rosa mosqueta
  • 15 ml di olio di avocado
  • 5 ml di olio di tamanù
  • 20 gocce di olio essenziale di elicriso
  • 10 gocce di olio essenziale di geranio.

Il procedimento è il seguente: mescolare gli oli, agitare leggermente e conservare il composto di oli lontano da fonti di calore e luce per al massimo tre mesi. L’olio di tamanù deve essere scaldato leggermente, siccome appare come un composto solido e dopo deve essere incorporato con altri oli.

Conclusioni

Per altre news e approfondimenti sul mondo Beauty e cosmesi, leggi gli articoli del nostro Blog Beautech.

Ti potrebbe interessare anche
3 Febbraio 2023

Le migliori creme per il corpo idratanti: scopri i nostri consigli

3 Febbraio 2023

Scopri il nuovo smart solarium: il futuro dell’abbronzatura

3 Febbraio 2023

Cosmetici professionali vendita online: i migliori per il tuo centro estetico

3 Febbraio 2023

Attrezzi per unghie incarnite: come risolvere il problema con i giusti attrezzi

3 Febbraio 2023

Attrezzi per manicure come si usano? Consigli e trucchi per un risultato perfetto

3 Febbraio 2023

Private Label significato: cos’è e come utilizzarlo per la tua attività di bellezza



Copyright © - Beautech s.r.l. | P.iva 03366520363
Camera di commercio di Modena | REA: MO-381498 - Capitale sociale: 99.000 €
Società a responsabilità limitata | Amministratore unico: Mirco Bertolani

SCRIVICI SU WHATSAPP